Vacanze in Sardegna
Torna all'Home Page
Il blog di Sardegna.com: offerte, eventi e informazioni per il turismo in Sardegna
6 agosto 2012

La discesa dei Candelieri di SassariLa discesa dei Candelieri, che i sassaresi chiamano Faradda, è la Festha Manna della città, la più importante per Sassari. Risale al XIII secolo, eredità della popolazione pisana che celebrava la solennità dell’Assunta il 14 agosto, giorno della vigilia.

Il rituale originario imponeva che una certa quantità di cera, proveniente dalla chiesa Santa Maria di Pisa, venisse portata in processione verso la Cattedrale dai gremi, le associazioni di arti e mestieri. La cera offerta, plasmata con le forme di santi ed episodi biblici, era disposta su un’impalcatura di legno, di circa 3 metri, addobbata con bandiere colorate che, portata a spalla dai fedeli, si muoveva a ritmo di musica. Anche se con il passare del tempo si è persa l’usanza di utilizzare la cera, la manifestazione ha mantenuto intatto lo spirito religioso, in virtù di un voto che nel 1500 liberò la città turritana dalla peste, arricchendosi dell’aspetto gioioso e popolare della festa.

La sfilata oggi è organizzata in modo meticoloso secondo un rituale, un percorso cittadino e un ordine d’uscitaA Sassari la discesa dei Candelieri 2012 ben preciso dei dieci gremì che sfilano mostrando in ordine crescente il loro prestigio sociale, dai Fabbri ai Massai passando per i Piccapietre, i Viandanti, i Contadini, i Falegnami, gli Ortolani, i Calzolai, i Muratori e i Sarti. Per tradizione, giunti all’altezza del Palazzo Civico si fa un brindisi augurale A zent’anni (cento anni) al cospetto del sindaco che sarà giudicato con applausi o fischi per il lavoro svolto durante l’anno. Il cerimoniale si conclude a tarda sera nella chiesa di Santa Maria di Betlem con un rituale danzato dei maestosi candelieri (400 chili), la benedizione solenne e l’omaggio alla Vergine Dormiente.

L’esordio dell’edizione 2012 è affidato alla Discesa dei Piccoli Candelieri (5 agosto), seguita da quella dei Medi (10 agosto) e dalla classica arrostita, tra degustazioni e folclore, in piazza Mazzotti (11 agosto) mentre il giorno seguente spazio alla musica con il concerto della banda “Luigi Canepa”. Il 13 agosto il sindaco assegnerà il Candeliere d’Oro e d’Argento a personalità di Sassari distintesi per il loro operato. La vigilia di Ferragosto la festa vera e propria inizia alle 9,00 con la vestizione dei ceri votivi, mentre la discesa dei Candelieri prenderà il via alle 18,30 dopo il raduno in piazza Castello per terminare in piazza S. Maria dove verso mezzanotte, nella chiesa dedicata a S. Maria in Betlem, si assiste alla suggestiva cerimonia dello scioglimento del voto. La sera del 16 agosto concerto finale della Carraioru Social Band e i fuochi d’artificio che si riflettono sul mare di Platamona.

 

Fonte immagine: http://bit.ly/Qwnx7x

 

Categoria:
Eventi in Sardegna

Aggiungi un commento