Sardegna e letteratura: alla scoperta dei grandi autori sardi

Sardegna e letteratura: alla scoperta dei grandi autori sardiChi vi ambienta direttamente i propri romanzi e scritti, chi la prende come base per le sue ambientazioni fittizie: la Sardegna è sempre un filo conduttore riconoscibile tra tutti gli autori e scrittori sardi famosi, contemporanei e classici. I loro libri sono pervasi da quell’aura magica che la loro terra di origine emana, come se volessero trasmettere ai lettori quel profumo di mirto, quei colori cangianti della natura incontaminata e i riflessi di quelle acque tra le più belle al mondo. Addentriamoci nei meandri della letteratura sarda e dei suoi scrittori. 

Ecco 10 autori sardi da conoscere assolutamente

Grazia Deledda

Una delle autrici sarde e italiane più note in assoluto, nata a Nuoro nel 1871, Grazia Deledda è stata una figura molto forte del panorama letterario, che viene spesso ricollegata al verismo e al decadentismo. Con una scrittura elegante e profonda, nel 1926 vinse il Premio Nobel per la letteratura. Tra le sue opere più famose: “Cenere”, “La Madre”, “Canne al Vento”, “La Via del Male”, “Elias Portolu”.

Bianca Pitzorno

Un’altra conoscenza regionale e nazionale: Bianca Pitzorno, originaria di Sassari, imprescindibile autrice per ragazzi, oltre che per adulti. Un profilo forte e determinato, nata scrittrice, divenuta anche autrice televisiva e dal 2000 ambasciatrice UNICEF. Oltre al celeberrimo “Ascolta il tuo cuore”, che non ha bisogno di presentazioni, imperdibili sono anche “La casa sull’albero”, “L‘incredibile storia di lavinia”, “Giulia Bau e i gatti gelosi” e “Sette Robinson su un’isola matta”.

Michela Murgia

Una scrittrice più giovane e contemporanea, nata a Cabras nel 1972, Michela Murgia ha acquisito negli ultimi anni notorietà sempre maggiore. E non immeritatamente! Grande carattere per un’autrice brillante e d’ispirazione, oltre che una grande critica letteraria. Da menzionare, tra le altre opere, “Morgana – l’uomo ricco sono io”, “Istruzioni per diventare fascisti”, “Accabadora” e “l’incontro”.

Elvira Serra

Scrittrice di romanzi ma prima di tutto giornalista per “Il Corriere della Sera”, i racconti di Elvira Serra, autrice sarda di Nuoro, sono forse meno noti, ma non per questo meno entusiasmanti e coinvolgenti. Con un tono molto forte, grande rappresentante del genere femminile, le sue opere appassionano il lettore per trama e modo di raccontarla. Tra gli altri, da non perdere “Le stelle di capo gelsomino”, “Tutto da vivere”, “Il vento non lo puoi fermare” e “L’altra – storia di un’amante”.

Claudia Zedda

Claudia Zedda nasce a Cagliari nel 1979. La sua opera spazia tra tanti generi diversi, nei quali l’autrice brilla in egual maniera per le sue capacità narrative fuori dal comune. Suoi sono racconti, romanzi magici ambientati nell’antichità e fiabe. Tra gli assoluti must, non possono mancare “Creature fantastiche in Sardegna”, “Est Antigoriu”, “L’amuleto”, “Rebecca e le Janas”, “Janàsa” e “Rebecca, le Janas e il carro di Nannai”.

Salvatore Satta

Questo straordinario autore sardo nacque a Nuoro nel 1902 e morì a Roma nel 1975. La sua opera fu diffusa in via postuma. La sua intera vita fu dedicata alla procedura civile, nel cui ambito Salvatore Satta fu grandissimo giurista, uno dei maggiori della storia italiana. Per quanto riguarda la sua opera letteraria, da menzionare sono titoli come “De Profundis”, “Il giorno del giudizio”, “La veranda” e le raccolte di lettere inedite “Mia indissolubile compagna. Lettere a Laura Boschian 1938-1971” e “Lettere a Piero Calamandrei, 1939-1956”.

Marcello Fois

Non solo autore e scrittore, ma anche abilissimo sceneggiatore e grande commediografo: Marcello Fois ha un modo di scrivere così coinvolgente da essere quasi spiazzante, di quelli che catturano l’attenzione del lettore dalla prima pagina all’ultima, impedendogli quasi di fermarsi. Nato a Nuoro nel 1960, tra i suoi titoli migliori si annoverano “I Chironi: Stirpe – Nel tempo di mezzo – Luce perfetta”, “Sempre caro”, “Del dirsi addio”, “L’importanza dei luoghi comuni” e “L’invenzione degli italiani. Dove ci porta il cuore”.

Gavino Ledda

Non solo scrittore, ma anche poeta e studioso, nonché conoscitore esperto di lingua italiana e sarda: Gavino Ledda nasce a Siligo nel 1938 e tutt’oggi è un autore molto noto e apprezzato. Principalmente conosciuto per la sua opera “Padre Padrone”, autobiografia a tratti scandalosa per gli anni in cui fu composta, egli ha prodotto e offerto al pubblico testi come “Lingua di falce”, “Le canne, amiche del mare”, le poesie “Aurum tellus” e la raccolta di racconti e poesie “I cimenti dell’agnello”.

Sergio Atzeni

Nato a Capoterra e morto a Carloforte alla giovane età di nemmeno 43 anni, Sergio Atzeni è stato un grande autore di una prosa così straordinaria da ricordare spesso i tratti caratteristici della poesia. Le sue storie si ambientano in città e location fittizie e sognate e i suoi protagonisti vivono esperienze a cavallo tra realtà e immaginazione. Straordinari i suoi romanzi, come “Passavamo sulla terra leggeri”, “Apologo del giudice bandito”, “Il figlio di Bakunìn” e “Il quinto passo è l’addio”.

Salvatore Niffoi

L’ultimo autore di questa lista è Salvatore Niffoi, originario di Orani ed ex insegnante di scuola media. Grande studioso della lingua, la sua opera consta di testi di prosa in cui italiano e sardo si alternano e si fondono alla perfezione, offrendo una lettura interessante e appassionante. La sua terra di origine, la Sardegna, è protagonista indiscussa dei suoi romanzi, tra i quali spiccano sicuramente “La vedova scalza”, “La leggenda di Redenta Tiria”, “Ritorno a Baraule”, “Il viaggio degli inganni” e “La sesta ora”.

Insomma, il panorama letterario sardo certo non è privo di grandi talenti e autori e scrittori di fama nazionale e internazionale. Non perderti opere eterne come quelle elencate e molte altre, addentrati tra i meandri della letteratura sarda e scoprine tutti i segreti!

Comments