Autunno in Barbagia 2018: diario di settembre e calendario delle prossime tappe

Autunno in Barbagia 2018
L’autunno in Barbagia sembra essere anche quest’anno un’occasione imperdibile per migliaia di visitatori desiderosi di scoprire la tradizione, la cultura, gli usi e i costumi dell’entroterra sardo.
Autunno in Barbagia 2018, la manifestazione organizzata dalla ASPEN (Azienda Speciale Promozione Economica Nuorese), ci accompagnerà ancora fino al 16 dicembre con 32 imperdibili tappe e un programma ricco di appuntamenti.

Il mese di settembre ha visto come protagoniste le prime 6 tappe della manifestazione: Bitti, Oliena, Dorgali, Sarule, Austis e Orani hanno ancora una volta stupito e incuriosito migliaia di visitatori con i loro saperi e sapori più autentici.

BittiLa prima tappa 2018, quella di Bitti, ci ha permesso di fare un bel salto indietro nel tempo, passando dal museo della civiltà Pastorale e Contadina al museo multimediale del Canto a Tenore per poi concludere con la visita in uno dei centri archeologici più importanti della Sardegna risalente al periodo nuragico: il villaggio-santuario di Romanzesu.

 

L’8 e il 9 settembre a stupirci è stata Oliena: l’emozionante tappa 2018 ha visto come co-protagonista una delegazione di abitanti di Oliana, paesino omonimo della Catalogna gemellato con il centro precursore delle Cortes Apertas.

Canti e balli popolari catalani si sono alternati con su ballu tundu, su passu torrau e s’arciu di Oliena, trasformando le vie del paese in un palcoscenico a cielo aperto.
Qui di seguito, alcuni scatti della giornata: piccola suonatrice di organetto (foto 1), patroni di Oliana (foto 2), scorcio del centro storico (foto 3)

OrganettoPatroni di OlianaScorcio centro storico Oliena

 

 

 

 

 

 

Il fine settimana del 22 e 23 settembre siamo invece andati alla scoperta di Orani, patria barbaricina dell’artigianato del legno e del ferro battuto.
Il suo territorio, ricco di risorse minerarie sfruttate soprattutto agli inizi del Novecento, è anche patria di artisti del passato e del presente come Costantino Nivola, Mario Delitala, Paolo Modolo, Roberto Ziranu e tanti altri.
Nelle foto: Museo Nivola (foto 1), Il Corpetto in ferro di Roberto Ziranu (foto 2), antico costume di Orani del 1829 “Su Scaramagnu” (foto 3)

Museo NivolaCorpetto di Roberto ZiranuSu Scaramagnu

 

 

 

 

 

Calendario completo 2018 di Autunno in Barbagia:

  • Bitti: 1 e 2 Settembre
  • Oliena: 8 e 9 Settembre
  • Dorgali e Sarule: 15 e 16 Settembre
  • Austis e Orani: 22 e 23 Settembre
  • Tonara e Lula: 29 e 30 Settembre
  • Gavoi, Meana Sardo e Onanì: 6 e 7 Ottobre
  • Orgosolo e Lollove: 13 e 14 Ottobre
  • Sorgono e Belvì: 20 e 21 Ottobre
  • Aritzo e Ottana: 27 e 28 Ottobre
  • Desulo e Mamoiada: dal 1 al 4 Novembre
  • Nuoro e Tiana: 10 e 11 Novembre
  • Olzai e Atzara: 17 e 18 Novembre
  • Ollolai e Orotelli: 24 e 25 Novembre
  • Gadoni, Teti e Oniferi: 1 e 2 Dicembre
  • Fonni e Ortueri: 8 e 9 Dicembre
  • Orune e Ovodda: 15 e 16 Dicembre

In breve, cosa ci attenderà nei prossimi mesi?
Le “corti” e le vie dei borghi si animeranno a suon di canti e balli tradizionali, mentre gli abitanti daranno dimostrazione del senso di calore e ospitalità che contraddistingue questa autentica parte dell’isola… e certamente non patirete la fame, perchè ogni pochi metri troverete numerosi e attrezzati punti ristoro, pronti a soddisfare qualsiasi vostro desiderio culinario locale (il tutto preparato con  prodotti e ingredienti a Km 0).

A questo punto non ci resta che augurarvi… Buon Autunno in Barbagia!

Calendario autunno in barbagia 2018

Comments