Dove fare kite in Sardegna (I parte)

Dove fare kite in SardegnaVento e mare: i due elementi che gli amanti del kite sanno ben soppesare per sapere quali sono gli spot ideali per far volare la loro tavola, gonfiare le loro ali e fare il pieno di adrenalina. Anche la Sardegna conosce bene questi due elementi con i quali si accompagna da sempre.

C’è chi attraversa oceani e affronta ore di volo per trovare le condizioni ottimali per praticare questo sport d’acqua sempre più popolare tra i temerari. Ma, per raggiungere alcuni tra gli spot più idonei a spiccare il volo tra le onde, potrete rimanere comodamente in Italia: vi basterà salire su un traghetto per la Sardegna. In primavera, estate e inverno.

L’isola è caratterizzata dal vento di Maestrale, che soffia da Nord-ovest e le coste del Sud possono essere battute dallo Scirocco che, solitamente, non dura più di tre giorni.

Tra le località più famose nelle quali fare kite in Sardegna, possiamo annoverare sicuramente Capo Mannu, a qualche chilometro da Narbolia, sulla costa Ovest della Sardegna. Data l’altezza delle onde (fino a 4 metri) e i notevoli venti, questa meta è dedicata a coloro per i quali il kite non riserva sorprese. A Porto Botte, nel comune di Giba, sulla costa Sud Ovest della Sardegna, esiste un’area dedicata al kitesurf, nella quale è possibile praticare durante tutto l’arco dell’anno.

Nel prossimo post dedicato alle località nelle quali fare kite in Sardegna, parleremo ancora di onde alte, ma anche di onde sicure, per imparare, e forniremo alcune indicazioni sui regolamenti della Guardia Costiera.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/wide73

Comments