Kite in Sardegna: ecco dove farlo (II parte)

Kitesurf in SardegnaContinuiamo e concludiamo la nostra guida sulle località migliori dove fare kite in Sardegna. Una delle mete consigliate per gli appassionati di questo sport che non vogliono lasciare l’Italia. Nell’ultimo post (Kite in Sardegna: ecco dove farlo – I parte) abbiamo parlato di Capo Mannu e Porto Botte. Riprendiamo da dove avevamo lasciato per proseguire con due località dedicate ai rider con esperienza.

Per coloro che, sulla cresta dell’onda, amano guardarsi un po’ attorno, la baia di Chia, nella punta Sud della Sardegna servita da Scirocco e Maestrale, è la meta ideale per approfittare di onde alte, venti affidabili e paesaggio spettacolare. Come da non perdere, per gli esperti, è l’estremità opposta dell’isola: la baia dell’Isuledda, meglio nota come Isola dei Gabbiani. Anche qui impera il Maestrale ed è gradevole fare kite anche in inverno.

Se siete neofiti con le ali e mirate a onde distese e gentili, allora la vostra meta sono le spiagge di Cagliari (comodamente servita dai traghetti per la Sardegna) o Alghero. Ma i luoghi dove fare e imparare kite in Sardegna non si esauriscono qui, non avete che da scegliere. Lungo tutta la costa della Sardegna avrete possibilità di incontrare scuole di kite o luoghi dove è possibile affittare o comprare attrezzature e kite kit. E ricordate: i venti soffiano tutto l’anno.

Fate attenzione: per fare kite durante il periodo maggio-settembre, ci si dovrà informare presso la Guardia Costiera o la Capitaneria di Porto sulle aree riservate ai rider. In Sardegna, secondo i regolamenti dettati dalle autorità, infatti, esistono alcune restrizioni relative alle aree dove fare kite per la sicurezza dei bagnanti.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/jfgcadiz

Comments