Foreste della Sardegna: raccogliere funghi

Raccogliere i funghi nelle foreste della SardegnaCon l’arrivo dell’autunno, le foreste della Sardegna si riempiono di funghi. Gli habitat offerti dal territorio sardo sono ideali per una raccolta ricca, ma anche per trascorrere del tempo a stretto contatto con l’affascinante natura dell’isola.

Per i sardi, la raccolta dei funghi è una tradizione profondamente radicata che richiede un attento rispetto per il territorio. L’autolimitazione quantitativa (tre chilogrammi giornalieri pro capite), l’utilizzo della strumentazione adeguata e delle giuste tecniche d’estrazione, il rispetto di proprietà private e aree di raccolta controllata, ma anche la buona conoscenza di questo prodotto sono gli elementi di un approccio alla raccolta di funghi che denota, non solo in Sardegna, la giusta valorizzazione di questi regali della natura.

La Sardegna offre foreste di conifere e latifoglie con una grande varietà di funghi, per i più esperti non mancheranno scoperte straordinarie anche tra le radici dei cespugli che compongono la macchia mediterranea e sui terreni sabbiosi in prossimità delle coste. Che siate interessati alla ricerca micologica o alla degustazione culinaria, non tornerete a mani vuote e non rimarrete delusi incontrando, nella vostra passeggiata, anche specie endemiche della Sardegna come il Boletus permagnificus e il Boletus ichnusanus.

Qualsiasi sardo esperto di funghi saprà dirvi che l’ambiente più produttivo è quello delle foreste di latifoglie. Dai boschi dei diffusissimi lecci ai castagneti di montagna, per arrivare agli immancabili sughereti.

Il consiglio, come sempre accade quando si tratta di funghi, è di fare riferimento alle autorità sanitarie locali prima di ingerirne esemplari di cui non si è estremamente certi della commestibilità e nel caso in cui non si sia più che esperti.

Per farsi un’idea più definita delle tipologie di funghi che potrete trovare nelle foreste della Sardegna, fate riferimento al sito dell’Ente Foreste sardo, che ha dedicato alcune interessanti schede all’argomento.

Qual è la zona migliore per raccogliere funghi in Sardegna? Il nostro consiglio è quello di partire da località di montagna nell’area della Sardegna Centrale (quali, ad esempio, Nuoro, Aritzo o Fonni), nella quale si potrà accedere a foreste di latifoglie e boschi più soleggiati.

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/marjoleinvegers/2077101727/

Comments