Giallo Zafferano: l’oro nel piatto!

Forse non tutti sanno da dove si ricava lo zafferano e forse alcuni credono che si tratti di una qualche sostanza chimica, creata in laboratorio, che ha l’unico scopo di colorare alcuni dei nostri piatti tradizionali. Ma la realtà non è questa lo zafferano è una pianta dalla quale nasce un bel fiore il cui colore varia dal lilla chiaro al viola purpureo.
All’interno della sua corolla si trovano, al termine di un filamento bianco, 3 stimmi di colore rosso vivo, e proprio da questi ultimi si ricava lo zafferano. Tali stimmi contengono una sostanza solubile, la crocina, che tinge di giallo le nostre pietanze dando loro un gusto particolare e molto apprezzato nelle cucine di tutti i paesi del mondo. Lo zafferano quindi se non adulterato o sofisticato con altri componenti, è un prodotto totalmente naturale.

Giallo Zafferano: l'oro nel piatto!

San Gavino Monreale, un importante centro del Medio Campidano 7 km a sud di Sardara, fornisce il 70% della produzione nazionale di zafferano e ogni anno a Novembre ospita la Sagra Regionale dello Zafferanno.

La XX Mostra regionale dello zafferano D.O.P. di Sardegna si svolgerà da venerdì 12 a domenica 14 novembre ed è inserita all’interno del progetto “Le giornate dell’AgriCultura della Provincia Verde – 2010 V Edizione”.
Il programma è ancora in via di definizione, ma il sindaco ha assicurato lo spazio per 120 stand, di cui metà all’aperto e l’altra metà all’interno di un padiglione. Sabato 6 e domenica 7, invece, si svolgeranno contemporaneamente la Sagra dello Zafferano di Turri e di Villanovafranca.

TURRI
Turri è un grazioso paese del Medio Campidano a meno di 10 km da Barumini, e si colloca al secondo posto per la coltivazione dello zafferano in Italia dopo San Gavino Monreale e davanti a Navelli. Durante la sagra si visiterà il mercatino dei prodotti agroalimentari ed artigianali, i campi in fiore (8 ettari di terreno coltivati), si potrà assistere alla lavorazione dello zafferano e degustare piatti tipici della cucina sarda a base di zafferano. Si svolgono anche un convegno ed un concorso di cucina, a cui partecipano cuochi e massaie di tutta la Sardegna. Ovviamente l’ingrediente principe di tutte le ricette è lo zafferano!

VILLANOVAFRANCA
Villanovafranca è un accogliente paesino ubicato nella Provincia del Medio Campidano a circa 50 km da Cagliari. Adagiato in posizione dominante sulle colline rotondeggianti della Marmilla, al confine con la Trexenta, il paese vanta nel suo territorio la presenza di numerosi insediamenti e siti archeologici prevalentemente riferibili ai periodi proto nuragico e nuragico. Il più importante di questi è sicuramente il nuraghe “Su Mulinu” (XVI° sec. a.c.- XI sec. d.c.), ancora in fase di studio e di scavo. Il programma della sagra dello zafferano è assai variegato e prevede l’esibizione in piazza di gruppi folk, una mostra di arte moderna, l’esposizione e degustazione di prodotti enogastronomici locali ed l’esposizione di artigianato sardo in genere con dimostrazioni di lavorazione da parte degli artigiani espositori. All’interno della manifestazione si terrà il 5° concorso di Cucina con piatti a base di zafferano.

Comments

2 Comments