Sardegna: nordic walking nell’Iglesiente

Nordic walking in Sardegna: l'IglesienteGli appassionati di nordic walking in Sardegna hanno a disposizione un luogo che può vantare dei sentieri totalmente immersi nella natura: stiamo parlando dell’Iglesiente, lungo la costa occidentale di quest’isola del Mediterraneo. E i percorsi migliori per il nordic walking in questa zone della Sardegna sono sei, tutti diversi da loro e con difficoltà variabile.

I sentieri più semplici per il nordic walking nell’Iglesiente sono due: il primo di essi parte dal bivio Pranu Dentis e arriva al bivio miniera San Luigi, attraverso luoghi importanti sia dal punto di vista naturalistico sia da quello dell’archeologia industriale; il secondo, che va dal ponte sul Rio Gutturu Cardaxius a Genna Arenas, passa attraverso canyon, vicino miniere e nei pressi di antichi borghi rurali.

Invece i sentieri per il nordic walking a livello escursionistico sono tre: il primo è nella zona del paese di Buggerru, e ha il suo punto più bello nella vista panoramica sulla baia di Cala Domestica; anche il secondo parte da Buggerru per arrivare però alle pendici del Monte Nieddu, attraverso un emblematico spaccato naturalistico della Sardegna; il terzo, anch’esso con partenza da Buggerru, arriva in località Pranu Dentis, e il tratto più suggestivo è quello che passa per le vette del monte Segarino, da cui si può ammirare la porzione di costa compresa tra Capo Altano e Capo Frasca.

Infine, per i più esperti appassionati di nordic walking in Sardegna, il sentiero indicato nell’Iglesiente è quello denominato Su Fundu Mannu, che passa per alcune degli scorci più incantevoli del Monte Gennargentu.

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/platform3

Comments