A spasso nel tempo sul Trenino Verde della Sardegna

 

In Sardegna con il trenino verde

Nel 1921 lo scrittore inglese David Herbert Lawrence, accompagnato dalla moglie Frieda, fece un viaggio nell’entroterra sardo e raccontò le sue impressioni e sensazioni in “Mare e Sardegna”. Ancora oggi un viaggio sul Trenino Verde dell’ARST regala le stesse emozioni d’un tempo sarà perchè la carrozza è la stessa che utilizzarono i coniugi Lawrence, o meglio una sua fedele ricostruzione, sarà che gli scenari che scorrono paralleli alle rotaie hanno ancora le stesse sfumature di verde, gli stessi profumi, e sono decorati dallo stesso cielo in cui candide nuvole pascolano placidamente.

Il viaggio è un susseguirsi di immagini che arrivano dal passato. Guardare oltre il finestrino regala l’emozione di un vecchio album di ricordi ritrovato, sfogliando le sue pagine accarezziamo le istantanee di campo color paglia, il profilo di una montagna, i prati che rincorrono i boschi per incontrarsi al mare, dove la sabbia e le rocce rosse sembrano imprigionare ribelli raggi di sole.

 

in Sardegna con il trenino verde

Le linee del Trenino Verde, oltre 600 km in totale, sono sette.

Si va dai monti al mare nella linea che da Mandas va ad Arbatax. Per regalarvi la stessa Sardegna di Lawrence dovete salire sulla tratta Mandas – Sorgono. Paesaggi di sughero e granito nel panorama che attraversa la Sassari – Tempio Pausania – Palau. Andando da Mandas a Sadali passerete dalla Trexenta al cuore dell’Ogliastra e sempre da Mandas si può arrivare tra i boschi e i “tacchi” calcarei di Gairo.  Infine dalla Riviera del Corallo si giunge alle porte della Costa Smeralda grazie alla Alghero – Tempio Pausania.

Per prenotazioni, orari, costi e per avere maggiori informazioni visitate il sito del Trenino Verde

800460220
Ufficio Turistico di Monserrato
treninoverde@arts.sardegna.it
070580246

 

Fonte immagine: Daniela Deidda

Comments